Vai ai contenuti

LAU



Home > Il Laboratorio di Accessibilità e Usabilità del CSI-Piemonte > Regione Piemonte e LAU per gli enti locali: le attività svolte nel 2008


Regione Piemonte e LAU per gli enti locali: le attività svolte nel 2008

Panorama dei servizi di promozione dell'accessibiltà sul territorio piemontese realizzati dal LAU su incarico della Regione Piemonte.

a cura di: Andrea Di Pizio | 5 febbraio 2009


Il LAU svolge una rosa di attività commissionate dalla Regione Piemonte che hanno l'obiettivo di promuovere gli standard del web e le pratiche di buona progettazione. Il personale del LAU fornisce supporto tecnico gratuito agli enti territoriali, favorendo il processo di adeguamento dei siti web alla legge 4/2004. L'obiettivo è costruire un Centro di monitoraggio dell'accessibilità dei siti web del territorio piemontese che assolva la funzione di stimolo e di osservatorio della qualità dei portali istituzionali.

L'attività del 2008 si è articolata in 4 modalità complementari:

1. Corsi di formazione "Progettare, realizzare e testare i siti web della PA"

I corsi, strutturati in tre giornate intere, hanno affrontato le tre fasi essenziali di produzione dei siti web, con l'obiettivo di fornire ai referenti informatici delle PA le conoscenze teoriche e gli strumenti pratici indispensabili alla costruzione di siti istituzionali in linea con le normative di accessibilità e i criteri di usabilità.

Sono state approfondite la "fase di progettazione" (raccolta dei requisiti, architettura delle informazioni, disposizione degli elementi nella pagina), la "fase di realizzazione" (struttura del codice html, definizione dei fogli di stile, gestione degli elementi di programmazione) e la "fase di test" (verifica tecnica dell'accessibilità, verifica soggettiva dell'usabilità, test con utenti).

Parti teoriche sono state alternate a spazi di esercitazione pratica.

I partecipanti hanno usufruito della piattaforma della Formazione del CSI (http://moodle.formazionepiemonte.org/ [Link esterno]) in cui sono stati lasciati a disposizione i materiali didattici e tutti i riferimenti utili all'approfondimento autonomo dei temi analizzati durante le lezioni. È stato consegnato ai partecipanti anche l'Istant Book del 2007 "La PA accessibile".

In base alle richieste ricevute (84 iscrizioni), sono state svolte 7 edizioni nelle sedi provinciali del CSI-Piemonte:

  • Torino (2 edizioni)
  • Alessandria (2 edizioni)
  • Novara (2 edizioni)
  • Cuneo (1 edizioni)

torna su

2. Incontri di consulenza

I referenti informatici degli enti richiedenti hanno usufruito di 8 ore di consulenza gratuita individuale finalizzata all'approfondimento delle azioni da svolgere e degli strumenti da adottare per poter convertire il sito web istituzionale in ottica accessibile. Il personale del LAU, avvalendosi della struttura del proprio Test Center, ha fornito supporto su tali temi valutando le criticità e indicando gli strumenti per il processo di adeguamento dei siti alla legge 4/2004. Durante gli incontri il personale del LAU ha fornito le indicazioni tecniche affinché gli enti potessero autonomamente intraprendere il percorso di adeguamento dei siti alla normativa.

torna su

3. Report di valutazione dell'accessibilità

Gli enti hanno potuto richiedere tramite posta elettronica al LAU un report di valutazione dell'accessibilità del proprio sito web. Il documento ottenuto contiene un'analisi del sito in relazione ai 22 requisiti tecnici di accessibilità. Oltre a considerazioni generali sullo stato del sito, è stata presentata un'analisi dettagliata della home page e di un campione di pagine interne, corredata da suggerimenti e proposte per migliorare, quando necessario, l'accessibilità delle pagine stesse.

torna su

4. Monitoraggio sulla qualità dei siti web della PA piemontese

È stato raccolto un campione di 405 siti web della PA piemontese, composto dal sito della Regione Piemonte, le 8 Province, le Asl e i comuni con più di 1500 abitanti. I siti sono stati analizzati attraverso una metodologia ideata dal LAU che comprende valutazioni legate ai requisiti tecnici richiesti dalla normativa e valutazioni aggiuntive di tipo qualitativo. I report, redatti dal personale del LAU, sono stati datati e archiviati in modo che il singolo ente possa eventualmente richiederne la visione. I dati registrati dall'operazione di monitoraggio sono stati pubblicati nel report finale

Dati emergenti:

  • il 21,48% dei siti supera il primo requisito tecnico della legge 4/2004
  • il 9,14% supera tutti i requisiti
  • il 2,22% arricchisce le pagine con video o altri oggetti multimediali
  • lo 0,25% inserisce elementi multimediali in forma accessibile

torna su

[ Torna all’inizio della pagina ]



Sito realizzato dal Laboratorio di Accessibilità e Usabilità del CSI-Piemonte - Privacy, cookies e accessibilità

[ Torna all’inizio della pagina ]